Riserve della Banca centrale russa. Le sanzioni colpiscono anche i fondi presso Fmi e Bri?

Lettura 1 min

Una parte delle riserve della Banca centrale russa si troverebbe depositata presso la Bri, la banca dei regolamenti internazionali con sede a Basilea che funge da ‘banca centrale delle banche centrali’. E’ quanto afferma Bloomberg che cita alcune fonti secondo cui si tratterebbe di circa 20 miliardi di dollari sul totale di 640 miliardi. Secondo la stessa banca centrale di Mosca una parte delle riserve si trova presso “il Fondo Monetario internazionale, la Bri e alcune banche centrali nazionali” senza specificare di quali paesi siano. Non e’ chiaro se le sanzioni decise da Usa e Ue colpiscano anche i fondi presso i due organismi, Fmi e Bri.

Servizio Precedente

Von der Leyen, stop transazioni Banca centrale russa

Prossimo Servizio

“La Cina, materasso contro le sanzioni russe”

Ultime notizie su Economia