Per fortuna arriva un’altra task force per riscrivere la burocrazia

/
Lettura 2 min

di Luigi Basso – Le cose sono sempre come sembrano e la realtà si mostra sempre senza travestimenti.
Sul sito del Governo è stato pubblicato un DPCM, decreto della presidenza del consiglio dei ministri, del 10 aprile, che istituisce una Task Force (un po’ di inglese, si sa, impressiona il popolo) per la ripartenza (una supercazzola, si sa, il regime non la nega mai), con a capo il dottor Colao (il solito Uomo del Destino di cui tutti, però, fino al giorno prima, ignoravano l’esistenza).


Fin qui, si dirà, nulla di male: il Premier si è fatto il suo Comitato di Esperti, il cui costo graverà sui capitoli di spesa della Presidenza del Consiglio dei Ministri, a lui porteranno le loro idee sicuramente geniali e demiurgiche e …. tutto andrà bene.
Eh no, non è proprio così semplice, basta leggere il DPCM, per rendersi conto dei piani del Governo, messi nero su bianco.
Il DPCM assegna al Comitato il compito di proporre al Premier, tra l’altro, “nuovi modelli organizzativi e relazionali, che tengano conto delle esigenze di contenimento e prevenzione dell’emergenza”.


Ciò significa che il Governo annuncia che intende riscrivere tutte le regole e norme burocratiche di ogni attività economica (sicurezza sul lavoro, hccp, organizzazione dei dipendenti, sindacalizzazione, etc), nonché di ogni aspetto della vita sociale (diritto di riunione, di circolazione, di culto, privacy e tutela dei propri dati, etc).


In che senso verranno riscritte?
I programmi e le idee camminano sempre sulle gambe degli uomini.
I membri del Comitato sono per lo più esponenti di una cultura illiberale o liberake? Dirigista o no? Con connotazioni iper stataliste ed oligopoliste, contrarie alla concorrenza ed alla libera e diffusa impresa o il suo opposto?
Si accettano scommesse 10 a 1 che il combinato disposto dei due ingredienti (finalità demiurgica + mentalità centralista) porterà a una miriade di micro disposizioni cervellotiche che trasferiranno le misure del lockdown su scala ordinaria e renderanno definitivo il regime socialista cinese instaurato col pretesto del Coronavirus.
È tutto scritto: del resto, storicamente, i regimi si sono sempre preannunciati per iscritto.

Photo by Christa Dodoo

Servizio Precedente

La società de li magnaccioni

Prossimo Servizio

L'esercito dei pidocchi mai estinto di Miglio

Ultime notizie su Economia