Nuova Costituente: “Pure l’Europa centralizza la spesa. Non le basta vedere Nord e Sud Italia?”

Lettura 1 min

riceviamo e pubblichiamo

Nuova Costituente, il movimento che sostiene l’autogoverno dei territorio che oggi compongono la Repubblica italiana, vede un serio pericolo nell’attuale processo di centralizzazione a livello europeo del finanziamento della spesa.

Ormai il principale terreno su cui, a Roma, sembra giocarsi la partita politica è quello della capacità dei partiti, di destra o sinistra, di ottenere più elargizioni da Bruxelles e Francoforte. Nei fatti si assiste a un crescente assalto alla diligenza che sta conducendo l’intero paese entro quelle logiche assistenzialiste e vittimiste nelle quale da tempo è imprigionato il nostro Mezzogiorno.

Per Nuova Costituente, invece, la scommessa non deve essere quella di “unificare l’Italia” come periferia assistita dell’Europa centro-settentrionale, ma piuttosto quella di ripristinare “dal basso” principi di responsabilità fiscale e di bilancio, innestando dinamiche locali di crescita economica sana.

Questo sarà possibile solo se sarà ripristinato un collegamento diretto tra la spesa pubblica e il suo finanziamento. Per fare questo, però, è indispensabile attribuire effettivi poteri e veri responsabilità ai singoli territori e alle singole comunità che costituiscono la Repubblica. 

www.nuovacostituente.org

Photo by Markus Spiske

Servizio Precedente

Lombardia - Cè: Se avessero ascoltato il prof. Galli del Sacco! Giudicate voi la sanità che per farsi una mappa Covid fa fare i test solo a chi ha i soldi

Prossimo Servizio

Caso Vaticano - "Nessuna estorsione sulla vicenda del palazzo di Londra"

Ultime notizie su Economia