Niente aiuti. Inizia la lunga marcia delle proteste: 6 aprile a Roma in piazza i ristoratori e le partite Iva

Lettura 1 min

“Saremo tutti insieme per manifestare contro le chiusure e contro il ministro Speranza che, di fatto, ha portato a fine vita il tessuto produttivo del nostro Paese, costituito dalle piccole imprese. Il prossimo martedi’ 6 aprile, a Roma, in piazza di Spagna, Mio Italia, Movimento Io Apro, La Rete delle Partite Iva, Apit Italia e Pin faranno massa critica e scenderanno in piazza, con l’obiettivo di coinvolgere anche gli imprenditori indecisi. Poi, il giorno successivo, mercoledi’ 7 aprile, qualunque siano le decisioni del governo centrale, ristoranti, bar, pub e pizzerie apriranno le porte dei loro locali. Lo ribadiamo tutti insieme: e’ una questione di sopravvivenza”. Lo ha reso noto Paolo Bianchini, presidente di Mio Italia, Movimento imprese ospitalita’. 

Servizio Precedente

In zona Pedemontana veneta zoccolo duro di anziani no vax: in 400 rifiutano dose

Prossimo Servizio

Zero sostegno per chi è in lockdown ma nuova crociata del governo per aiuti di Stato ad Alitalia?

Ultime notizie su Economia