Ma cosa fanno con Tim, dividono la rete dai servizi? La notizia fa salire il titolo in Borsa

Lettura 1 min

 In tutta Italia, da Milano a Palermo, i lavoratori di Tim sono scesi in piazza per richiamare piu’ l’attenzione del Governo che non quella dell’azienda. La settimana prossima, il 2 marzo, sara’ varato il nuovo piano industriale che potrebbe prevedere la separazione della societa’ della rete e dei servizi, una soluzione che i sindacati chiamano ‘spezzatino’ e che temono avra’ ricadute sull’occupazione. “Abbiamo la sensazione che il Governo e il ministro Giorgetti siano in letargo: aspettiamo che battano un colpo. Glielo chiediamo noi, ma soprattutto i 42 mila dipendenti dell’azienda e gli altrettanti dell’indotto: 80.000 famiglie che hanno diritto a vedere garantiti i livelli occupazionali e il loro futuro” dicono Pierpaolo Bombardieri, segretario generale Uil, e Salvo Ugliarolo, segretario generale Uilcom. Senza mezzi termini anche la Cisl, “bisogna fermare la strategia sbagliata e dannosa dello scorporo della rete e lo spezzatino dell’azienda. Il Governo deve intervenire”, twitta il segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra, mentre per il segretario generale della Cgil Maurizio Landini “un processo di ristrutturazione che separi la rete dai servizi non sarebbe solo inusuale, ma comporterebbe un dramma occupazionale senza precedenti”. “Il Governo – conclude Landini – ha il dovere, piu’ che occuparsi della dinamica di mercato, di immaginare la funzione strategica di Tim in Italia e in Europa”. Intanto sul fronte delle strategie emergono nuove indiscrezioni, tra cui l’ipotesi di una cessione della quota di minoranza (15%) in Inwit, la societa’ delle torri che si e’ legata a Vantage Tower di Vodafone. Non ci sono per ora conferme delle trattative con il fondo di investimento francese Ardian, gia’ partner in Daphne3 ma per gli analisti l’operazione “e’ credibile”. Agli attuali valori di mercato la quota vale circa 1,3 miliardi e su questa prospettiva a Piazza Affari il titolo, alla vigilia del cda sui conti, guadagna l’1,76% a 9,16 euro. 

Servizio Precedente

Incredibile ma vero, film ‘Assassinio sul Nilo’ ritirato dalle sale in Tunisia

Prossimo Servizio

Parole parole parole… Ma quando taglieranno l’Iva al 22% sul cibo per Fido?

Ultime notizie su Economia