Lo Svimez: Troppo divario tra i territori, no a Italia confederale

13 Aprile 2022
Lettura 1 min

“C’e’ una sperequazione crescente che si fa nell’uso delle risorse pubbliche fra i territori, e questo e’ esattamente il contrario del dettato costituzionale. Detto secco, noi siamo fuori dalla Costituzione e dalla legge”. Cosi’ il presidente di Svimez Adriano Giannola davanti alla commissione parlamentare sul federalismo fiscale. “Stiamo trasformando la revisione del Titolo V della Costituzione in una silente trasformazione del sistema Italia in un sistema confederale. Quello attualmente vigente, nei fatti, e’ un sistema confederale quindi fuori dalla legge e dalla Costituzione. Lo dico molto serenamente e in modo esplicito” ha detto Giannola. “La sperequazione fra territori e’ certificata dai dati delle amministrazioni pubbliche che inviamo a Bruxelles” ha aggiunto (

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Putin: Non abbiamo bisogno dell’Europa per vendere il nostro gas

Prossimo Servizio

Piemonte fermo, non riparte il lavoro

Ultime notizie su Economia

Verso la riforma fiscale. Sanzioni dal 240 al 120%

Sanzioni dimezzate, dall’attuale 240% al 120%; introduzione del principio di proporzionalità rispetto al tipo di omissione o illecito commesso dal contribuente, con l’introduzione di un parametro di riferimento fissato al 70%. Arriva

Il governo, redditometro atto dovuto

“Era un atto dovuto, una misura su cui si è soffermata la Corte dei Conti, che sottintendeva anche un possibile danno erariale per la mancata adozione dei criteri induttivi, sospesi dal 2018,
TornaSu

Don't Miss