Lavoro, dati di guerra: 1 milione di posti di lavoro in meno in un anno

Lettura 2 min

Sono dati da guerra.  A febbraio gli occupati erano 22.197.000, ovvero 945.000 in meno rispetto a febbraio 2020. “Le ripetute flessioni congiunturali dell’occupazione , registrate dall’inizio dell’emergenza sanitaria fino a gennaio 2021 – si legge – hanno determinato un crollo dell’occupazione rispetto a febbraio 2020 (-4,1% pari a -945.000 unita’). La diminuzione coinvolge uomini e donne, dipendenti (-590.000) e autonomi (-355.000) e tutte le classi d’eta’. Il tasso di occupazione scende, in un anno, di 2,2 punti percentuali toccando il 56,5%.

Gennaio conferma il trend negativo facendo registrare un crollo rispetto a dicembre con 184.000 occupati in meno. A dicembre infatti gli occupati erano 22.375.000 mentre il mese successivo erano 22.191.000, oltre un milione in meno rispetto ai 23.220 del gennaio 2020.

A febbraio gli uomini hanno perso 533.000 occupati (-4%) su febbraio 2020 mentre le donne occupate in meno sono state 412.000 (-4,2%). Nel complesso gli occupati persi sono 945.000 (-4,1%), Il tasso di occupazione degli uomini tra i 15 e i 64 anni e’ sceso di 2,5 punti al 65,3% mentre quello delle donne e’ diminuito di 1,8 punti al 47,7%. E’ aumentata in modo consistente l’inattivita’ con il 46,3% del totale tra le donne tra i 15 e i 64 anni e il 27,6% tra gli uomini. Ha sofferto soprattutto il lavoro a termine con 372.000 unita’ in meno in un anno (-12,8%) ma anche quello indipendente con 355.000 unita’ in meno a febbraio su un anno prima (-6,8%). Gli occupati dipendenti con un contratto a tempo indeterminato sono diminuiti di 218.000 unita’ (-1,5%).

Tra gli occupati sono stati penalizzati soprattutto i piu’ giovani con un -14,7% di occupati tra i 15 e i 24 anni (-159.000 unita’) e un -6,4% per quelli tra i 25 e i 34 anni (-258.000 unita’).In valore assoluto la caduta piu’ ampia di occupati c’e’ stata tra i 35 e i 49 anni con 427.000 occupati in meno e una riduzione percentuale del 4,6% mentre gli over 50 hanno perso 101.000 occupati in un anno (-1,2%). In questa ultima fascia e’ salita la disoccupazione (+14,6% con 70,000 persone in piu’ in cerca di lavoro). Il livello dell’occupazione nel trimestre dicembre 2020-febbraio 2021 e’ inferiore dell’1,2% rispetto a quello del trimestre precedente (settembre-novembre 2020), con un calo di 277mila unita’.

Servizio Precedente

Covid. Toh, si accorgono che esistono i lavoratori di serie C dei supermercati

Prossimo Servizio

Ma ancora non hanno deciso come usare Astrazeneca? Vertice Aifa-Ministero

Ultime notizie su Economia