Landini, la Lega non ha riformato le pensioni e non ha cambiato la Fornero

20 Settembre 2021
Lettura 1 min

 Sulle pensioni, come sul green pass, la Cgil non ha avuto punti di contatto con le posizioni del leader della Lega, Matteo Salvini, anche perché su quota 100 la posizione del sindacato è stata sempre differente. “Cgil, Cisl e Uil – ha ricordato il segretario generale Maurizio Landini – hanno chiesto di mettere mano alla riforma delle pensioni che va oltre quota 100, che non ha riformato la legge Fornero”. Intervenendo a Omnibus il numero della Cgil ha detto che “la vogliamo riformare complessivamente. Quota 100 non ha affrontato il tema dei lavori gravosi, della pensione di garanzia per i giovani, il problema della differenza di genere e del costo pagato delle donne. Oggi non c’è solo il problema del cosiddetto scalone, non a caso stiamo chiedendo unitariamente, da tre anni, di poter aver un sistema che a 62 anni si possa scegliere in modo flessibile di andare in pensione o con 41 anni di contributi. Stiamo dicendo che il tema centrale è individuare i lavori gravosi – ha concluso – quota 100 era un sistema rigido”.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Fico, regole Green pass varranno anche alla Camera. Chi resterà fuori?

Prossimo Servizio

Gimbe: Over 50 tallone d’Achille

Ultime notizie su Economia

Verso la riforma fiscale. Sanzioni dal 240 al 120%

Sanzioni dimezzate, dall’attuale 240% al 120%; introduzione del principio di proporzionalità rispetto al tipo di omissione o illecito commesso dal contribuente, con l’introduzione di un parametro di riferimento fissato al 70%. Arriva
TornaSu

Don't Miss