JP Morgan. Sanzione di 920 milioni di dollari per manipolazione dei mercati

Lettura 1 min

di Riccardo Rocchesso – Sono state chiuse le indagini delle tre agenzie governative statunitensi chiamate ad esaminare il ruolo della JPMorgan Chase nella manipolazione dei mercati globali per titoli del tesoro e metalli.

La banca ha ammesso i propri illeciti e ha accettato di versare la cifra record di 920 milioni di dollari per chiudere le indagini. Il “prezzo” è stato comunicato dalla Commodity Futures Trading commission, tramite la dichiarazione di Dan Berkovits, come riporta askanews:

“Per otto anni, un gruppo di trader di JPMorgan ha sistematicamente ‘falsificato’ i mercati dei metalli preziosi e dei futures del Tesoro inserendo centinaia di migliaia di ordini con l’intento di annullarli prima dell’esecuzione”, ha detto Berkovitz. La pratica è stata vietata dopo la crisi finanziaria del 2008 e le autorità di regolamentazione ne hanno fatto una priorità nella lotta all’inquinamento del mercato finanziario.

Servizio Precedente

Cunial fuori dal coro: “No a vaccino antinfluenzale”. E cita la bergamasca

Prossimo Servizio

Biden VS Trump. Questa notte il primo duello televisivo

Ultime notizie su Economia

 La prevenzione dello spreco di cibo come risposta allo scatto dell’inflazione: l’86% degli italiani si impegna