Italia non rinvia il Black Friday

Lettura 1 min

Non sono bastati gli appelli del mondo del commercio e dei consumatori per rinviare il Black Friday in Italia e dare respiro al mondo degli esercenti, dei negozi, delle piccole realtà familiari. Eppure in Francia è stato possibile tanto che Amazon ha accolto in questi giorni la proposta del ministro dell’economia di rimandarlo di una settimana.

In particolare in Italia era stata Confesercenti a farsi avanti, inviando una lettera al presidente del Consiglio Conte e un esposto all’Antitrust.

Il segretario generale di Confesercenti, Bussoni, confidava in un atto politico, così come il Codacons, lanciando un ‘black Christmas’ fino a fine mese con saldi anticipati e forti sconti per consentire ai negozi tradizionali di “concorrere ad armi pari con Amazon e gli altri giganti dell’e-commerce”.

Stesso pensiero per Fapi, la Federazione autonoma delle piccole imprese e Confcommercio.

Ma l’occasione è servita anche per rimettere sul tavolo la questione “di una web tax effettivamente proporzionale ai ricavi ottenuti nel nostro Paese”, come ricordato dal segretario generale dei Federmoda, Massimo Torti.

Servizio Precedente

Cremona, commercianti lunedì in Municipio con bara aperta

Prossimo Servizio

Quel separatismo filofrancese valdostano "istruito" da De Gaulle

Ultime notizie su Economia

Saldi al palo

Saldi al palo. La gelata dei consumi, conseguente al prolungato stato di…