Istat, più Covid meno lavoro: in 5 mesi persi 470mila occupati

30 Luglio 2021
Lettura 1 min

Con la crescita dell’occupazione iniziata a febbraio 2021 e proseguita fino a giugno “nel corso dei cinque mesi si registra un aumento di oltre 400 mila occupati”. Lo afferma l’Istat, spiegando tuttavia che la risalita non coinvolge i lavoratori autonomi, che nello stesso periodo hanno registrato una diminuzione di 44 mila unita’, nonostante il recupero di 39 mila unita’ nell’ultimo mese. Rispetto a febbraio 2020, mese precedente a quello di inizio della pandemia, il numero di occupati e’ ancora inferiore di oltre 470 mila unita’.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Crisanti, contro Delta più efficaci restano Pfizer e Moderna

Prossimo Servizio

Azione disciplinare contro infermiere che critica no vax

Ultime notizie su Economia

Il governo, redditometro atto dovuto

“Era un atto dovuto, una misura su cui si è soffermata la Corte dei Conti, che sottintendeva anche un possibile danno erariale per la mancata adozione dei criteri induttivi, sospesi dal 2018,
TornaSu

Don't Miss