Inps, scappano dati sensibili? Ma se segreti non ne abbiamo più: facciamo sapere al mondo dove siamo e cosa facciamo…

Lettura 1 min

di Giuseppe Longhin – Non capisco lo scandalizzarsi per i dati sensibili pubblici su sito INPS. Su FaceBook scrivete anche quando andate al cesso. Su Instagram postate foto di dove andate in vacanza, come vi vestite e cosa mangiate. Comprate al super con la carta punti e pagate con la carta di credito. Avete sempre cellulare in mano con posizione attiva. “Alexa fai questo o quello” lo dite 30 volte al giorno. Avete anche il chip nel sacco della spazzatura…..va che non ne avete di segreti eh…

Photo of William Hook

Servizio Precedente

Scenari di guerra negli ospedali italiani. Il VIDEO shock di Paolo Barnard

Prossimo Servizio

I 600 euro della vergogna. Così trattano chi paga per chi non lavora

Ultime notizie su Economia