Il giallo sulla visita di Von der Leyen a Roma. Ratifica del Mes, la Germania vuole blindare l’Italia?

Lettura 1 min

di Luigi Basso – Lo scorso 9 gennaio la Presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, si è recata a Palazzo Chigi, dove ha incontrato la Premier Meloni.
Sul sito del Governo si legge che l’incontro odierno “ha rappresentato un’ottima occasione per uno scambio di vedute in preparazione del Consiglio europeo straordinario del 9-10 febbraio dedicato in particolare all’economia e alla migrazione”.
Tuttavia, sul sito del Consiglio Europeo, a proposito della riunione del 9 e 10 febbraio prossimi, si legge che saranno pubblicati “punti salienti dell’ordine del giorno (una settimana prima della data della riunione)”.
Dunque, se i punti principali dell’agenda del Consiglio non sono divulgati prima della settimana antecedente l’incontro, lo scambio di vedute sui temi principali del Consiglio stesso sembra più che altro una pia illusione italiana.
Di cosa avranno parlato von der Leyen e Meloni ?
Secondo molti retroscenisti, il motivo della visita della politica tedesca sarebbe legato alla necessità di vedere approvata la ratifica da parte dell’Italia del MES.
Tale approvazione è fondamentale, nell’ottica tedesca, per blindare l’Italia, in quanto una volta approvato il MES il commissariamento dell’Italia sarà completo.

Servizio Precedente

Il palazzo si accorge che il popolo è incazzato. La “retromarcia” di Giorgetti sulle accise. Assopetroli contro l’esecutivo: Si assumano responsabilità delle loro scelte

Prossimo Servizio

Benzina, Federconsumatori: Sono mesi che speculano. Se ne accorgono solo ora a Roma?

Ultime notizie su Economia