Il gas a più 740%. Produzione si dovrà fermare?

22 Aprile 2022
Lettura 1 min

 Il guerra in Ucraina accelera la corsa dei prezzi di materie prime ed energia: +740% il gas, con un quinto dell’aumento negli ultimi due mesi; +98% il frumento, due terzi negli ultimi due mesi; +154% il nichel, meta’ negli ultimi due mesi. E’ quanto emerge da una analisi del Centro studi di Assolombarda. “E’ un’emergenza senza precedenti: i rincari stanno pesantemente erodendo i margini delle aziende. Un’impresa manifatturiera su 4 rischia di ridurre la produzione se il conflitto durera’ oltre i prossimi 3 mesi”, afferma Alberto Dossi, vicepresidente di Assolombarda. 

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

IL GIALLONE DELLA GUERRA – I due oligarchi russi suicidi (?) e il massacro delle loro famiglie

Prossimo Servizio

Corte dei Conti: “Lo Stato invia gli aiuti Covid ma la Sicilia non spende: servizi negati ai disabili”

Ultime notizie su Economia

CNA: IL TAGLIO DEI TASSI NON BASTA ANCORA

di Gigi Cabrino – Gli imprenditori di CNA da tempo attendevano un’inversione di tendenza nella politica monetaria della BCE e il taglio dei tassi della settimana scorsa è stato accolto positivamente; tuttavia

BCE regala un piccolo taglio dei tassi

di Gigi Cabrino – Era atteso ed è arrivato il primo leggero taglio dei tassi.Nessuna sorpresa da Francoforte, nonostante la piccola recente fiammata dell’inflazione. Infatti il Consiglio direttivo della Bce ha deciso
TornaSu

Don't Miss