Green Pass, il governo non distingue tra fieristi e ambulanti e multa i primi

Lettura 1 min

“La vicenda dei fieristi di Pragelato che a Ferragosto sono stati bloccati dai vigili perche’ sprovvisti di green pass la dice lunga sulle storture del provvedimento adottato dal governo”. E’ quanto dichiara Augusta Montaruli, parlamentare torinese di Fratelli d’Italia. “Non vi e’ chiarezza sulla norma ma intanto sei espositori hanno dovuto interrompere la propria attivita’ lavorativa – osserva – con una perdita economica che si aggiunge ai danni subiti nei mesi passati. Assurdo che ancora oggi aspettino di sapere se dovranno pagare o meno una multa”. Montaruli dichiara di unirsi “all’appello di Serena Tagliaferri, presidente dell’Associazione Nazionale Fieristi Italia”, e afferma che “la categoria ha ricevuto una palese ingiustizia vista l’ambiguita’ del Decreto Legge che nulla dice in merito ai gestori di attivita’ economiche”. “E’ assurdo – conclude – che si cerchino cavilli per distinguere la categoria dei fieristi da quella degli ambulanti, a cui il Green Pass non e’ richiesto per lavorare. Le due professioni non presentano differenze significative dal momento che entrambe lavorano all’aperto”.

Servizio Precedente

Rotondi: Salvini e Berlusconi vogliono ridimensionare Meloni, ma Giorgia non è un rischio contro cui vaccinarsi

Prossimo Servizio

AFGHANISTAN. DE CHIRICO (FI): ZARIFA GHAFARI SUBITO CITTADINA ONORARIA DI MILANO

Ultime notizie su Economia