Goldman Sachs introduce obbligo di vaccinazione per i dipendenti

Lettura 1 min

Goldman Sachs Group, Inc., una delle piu’ grandi banche d’affari del mondo, ha annunciato ieri l’introduzione dell’obbligo di vaccinazione contro la Covid-19 non soltanto per i suoi dipendenti, ma anche per tutti i clienti che intendano accedere agli uffici della banca negli Stati Uniti. L’annuncio, contenuto in un documento rilanciato dal “New York Times”, segue di un giorno la piena approvazione del vaccino di Pfizer da parte della Food and Drug Administration statunitense (Fda). L’obbligo di vaccinazione sancito dalla banca d’affari sara’ effettivo a partire dal prossimo 7 settembre; i dipendenti che non avranno completato il ciclo di due vaccinazioni entro quella data lavoreranno da casa, e anche i vaccinati dovranno continuare a sottoporsi a tampone a cadenza settimanale. Goldman Sachs impiega circa 20mila persone negli Stati Uniti, ed ha recentemente ripristinato anche l’obbligo di indossare mascherine all’interno dei suoi uffici. Goldman Sachs e’ la piu’ importante sigla di Wall Street a rispondere all’appello del presidente Usa Joe Biden, che ha sollecitato le aziende private e gli enti non profit a rendere obbligatori i vaccini contro la Covid-19. Ad oggi anche Cirigroup e Morgan Stanley hanno anticipato l’introduzione dell’obbligo vaccinale per i dipendenti, mentre JPMorgan Chase si e’ limitata sinora ad una “forte raccomandazione”.

Photo by Ibrahim Boran 

Servizio Precedente

Il Garante della privacy alle aziende: No a discriminazioni su Green pass

Prossimo Servizio

SCUOLA - "No a liste No Vax in mano ai presidi"

Ultime notizie su Economia