Giganti del Web, la Germania li fermerà?

Lettura 1 min

di Marcus Dardi – Si chiamano GAFA e sono i giganti del web. L’acronimo sta a indicare e promuovere Google, Apple, Facebook e Amazon come i “leader” sempre più grandi e potenti del web

Questi colossi però, secondo il Bundesrat tedesco, sono anche diventati fonte di preoccupazione.

Con una legge bipartisan (fantascienza für Italien), il governo tedesco ha varato, con effetto immediato, una legge sulla concorrenza. Inoltre il governo di Berlino ha anche garantito, a riguardo, procedimenti celeri presso la Corte Federale di Giustizia.

Secondo Falko Mohrs, deputato socialdemocratico, il pericolo di creare monopoli nel mercato digitale è fortissimo ed inoltre è un processo velocissimo. Ecco perché questa legge, per ora la prima e l’unica in Europa, è così importante.

Come tenere a bada queste aziende con un peso così violento sul mercato?

Come prima cosa l’antitrust tedesca controllerà meglio di prima gli accorpamenti e le fusioni sul mercato digitale.

Questa legge vuole accelerare e aiutare il lavoro dell’Antitrust UE diretto da Margrethe Vestager che vorrebbe creare un quadro normativo UE per il web.

Tra i provvedimenti futuri della UE ci sarà un inasprimento delle regole e delle sanzioni per le aziende digitali che avranno più di 45 milioni di utenti e l’obbligo di scorporare, se ritenuto necessario, attività, diritti e marchi.

Una particolare attenzione si focalizzerà sui contenuti con la messa al bando di quelli illegali, inquietanti o fuorvianti.

Come spesso accade Berlino fa da testa di ponte per Bruxelles e con la sua storica voglia di primeggiare, forse riuscirà a fare un po’ di ordine in un web sempre più difficile da seguire e così spesso fonte di confusione.

Video – Se g’han de dì

Servizio Precedente

Mercatone politico. 147 cambi di casacca in una legislatura. 100 con Conte, record ex tra i 5Stelle

Prossimo Servizio

Sanremo 1951, i fiori “rubati” in sala per omaggiare Nilla Pizzi

Ultime notizie su Economia