Europa verso il divieto di import di petrolio russo dal mare

Lettura 1 min

– L’Ue si appresta a proporre il divieto di import di petrolio della Russia via mare, ritardando le restrizioni alle importazioni da un oleodotto di Druzhba che fornisce l’Ungheria di greggio russo. Lo riporta l’agenzia Bloomberg citando alcune fonti, secondo le quali la commissione europea ha inviato una bozza di proposta rivista ai governi nazionali. L’idea e’ concedere sei mesi agli stati membri per l’eliminazione graduale dell’import di greggio via mare e otto mesi per quello di prodotti raffinati. Questo concederebbe piu’ tempo all’Ungheria per trovare una soluzione tecnica che le consenta di soddisfare i suoi bisogni energetici e quindi rompere l’impasse sul pacchetto di sanzioni contro Mosca per l’invasione dell’Ucraina.

Servizio Precedente

Quel referendum così manovrato per l’unione della Savoia alla Francia

Prossimo Servizio

CENTRO ED ELEZIONI - Rotondi, Verde è Popolare: I 300 circoli scaldano i motori

Ultime notizie su Economia