Europa, pronto il piano per una piattaforma comune di acquisto del gas. Ma tetto al prezzo solo se Russia interrompe forniture

Lettura 1 min

“I 27 leader di governo dell’Ue hanno deciso di istituire una piattaforma per l’acquisto congiunto di gas, Gnl e idrogeno. Come parte del nostro piano REPowerEU, proponiamo una via operativa da seguire, con un meccanismo di appalto congiunto e una sensibilizzazione comune ai paesi fornitori. In questo modo possiamo garantire le importazioni di energia di cui abbiamo bisogno senza concorrenza tra i nostri Stati membri. Tutto ciò, ovviamente, richiederà massicci investimenti e riforme”. Lo ha annunciato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, in una dichiarazione al Vip Corner di Palazzo Berlaymont. 

La Commissione Ue apre a un tetto massimo al prezzo del GAS nell’Ue, ma solo in caso di interruzione totale delle forniture di GAS in arrivo dalla Russia. Lo prevede una comunicazione sulla progettazione del mercato elettrico, approvata dalla Commissione Ue. Bruxelles evidenzia come in caso di interruzione totale dell’approvvigionamento di GAS russo, potrebbero essere necessarie “ulteriori misure eccezionali gestire la situazione”. 

Servizio Precedente

Oltre a Italia, Mosca convoca ambasciatori di Francia e Spagna per espulsione diplomatici russi

Prossimo Servizio

Autorizzati a fare già nuovi debiti con un "Pnrr 2" per acquistare il gas

Ultime notizie su Economia