Decreto Aiuti, cosa sta per arrivare. Bonus, accise, pensioni, tasse

Lettura 6 min

ACCISE

Sono pari a 1.042,61 milioni di euro per l’anno 2022 le risorse stanziate nel decreto Aiuti per il rinnovo, fino al prossimo 20 settembre, del taglio sulle accise dei carburanti. 

BOLLETTE

Esteso dal 31 ottobre prossimo fino al 30 aprile 2023 il blocco delle modifiche unilateriali dei contratti di fornitura di energia elettrica e gas naturale. E’ quanto prevede il decreto aiuti bis col via libera del Consiglio dei Ministri. La norma stabilisce anche che fino alla medesima data “sono inefficaci i preavvisi comunicati per le suddette finalità prima della data di entrata in vigore del presente decreto, salvo che le modifiche contrattuali si siano già perfezionate”.

TASSA EXTRAGETTITO

Spuntano nuove misure legate alle tassa sull’extragettito. Nel provvedimento pero’ l’articolo, dopo il titolo (‘Misure in materia di versamenti del contributo straordinario’), e’ ancora vuoto.

MEDICINALI

Entro e non oltre 10 giorni dalla data di entrata in vigore del “presente decreto“, il ministero della Salute trasmette alla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le province autonome di Trento e Bolzano la proposta di Accordo relativa alle procedure per il ripiano del superamento del tetto di spesa per l’acquisto dei dispositivi medici.

TURISMO

Il fondo unico nazionale turismo è incrementato di 10 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022, 2023 e 2024. Ci sono poi altri due stanziamenti di 16,958 milioni per l’anno 2023 e di 13 milioni di euro per l’anno 2024, per un totale di 60 milioni.

MILANO-CORTINA

Per contrastare i rincari delle materie prime e non bloccare gli appalti arriva un altro miliardo e 300 milioni tra il 2022 e il 2027: ll decreto aiuti bis stanzia 900 milioni aggiuntivi per le opere complementari al Pnrr e 400 milioni per la realizzazione degli interventi per le Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026. Per quest’ultima confermate anche le misure per il cambio della governance.

PROCEDIMENTO UNICO REGIONALE

Nell’ambito delle aree di interesse strategico nazionale, istituite dal decreto, l’autorità ambientale competente è la Regione e tutte le autorizzazioni sono rilasciate, se il proponente ne fa richiesta, nell’ambito di un procedimento volto al rilascio di un provvedimento autorizzatorio unico accelerato regionale (PAUAR)”.

BONUS DECODER

Sale a 50 euro il bonus decoder per la tv.

ASSEGNO UNICO

 Arriva una riduzione di 630 milioni alla dote per il 2022 per l’assegno unico. La sforbiciata arriva in seguito al “monitoraggio al 30 giugno” della spesa che l’Inps effettua ogni mese, come previsto dalle norme che hanno istituito l’assegno, “anche in via prospettica sulla base delle domande pervenute e accolte”.

BONUS PSICOLOGI

 Cinque milioni di euro in più per il bonus psicologi, con uno stanziamento per quest’anno che passa da 10 a 15 milioni di euro.

RIVALUTAZIONE PENSIONI

L’anticipo a ottobre della rivalutazione delle pensioni del 2% sarà riconosciuto agli assegni fino a 2.692 euro. L’incremento è riconosciuto, fino al raggiungimento del tetto massimo, “qualora il trattamento pensionistico complessivo sia superiore al predetto importo e inferiore a tale limite aumentato dell’incremento”. Sul capitolo vengono stanziati ,965 miliardi. 

SICCITA’

  Lo stato di emergenza per siccità potrà essere dichiarato anche preventivamente “qualora, sulla base delle informazioni e dei dati, anche climatologici, disponibili e delle analisi prodotte dalle Autorità di bacino distrettuali e dai centri di competenza, sia possibile prevedere che lo scenario in atto possa evolvere in una condizione emergenziale”.

ACCISE

Sale a 1 miliardo lo stanziamento per il rinnovo fino al 20 settembre dello sconto sulle accise benzina. Nella precedente versione lo stanziamento era di 900 milioni che ora sale a 1.042,61 milioni. 

ILVA

Per salvare l’Ilva viene autorizzata la possibilita’ di sottoscrivere aumenti di capitale fino ad un milione di euro. Nell’articolo contenente misure urgenti per il sostegno alla siderurgia, non si fa esplicito riferimento all’Ilva, ma si autorizza Invitalia a “sottoscrivere aumenti di capitale o diversi strumenti, comunque idonei al rafforzamento patrimoniale, anche nella forma di finanziamento soci in conto aumento di capitale, ulteriori rispetto a quelli previsti ai precedenti periodi” e fino ad un importo non superiore a un miliardo di euro. 

CYBER DIFESA

 “Misure di intelligence di contrasto in ambito cibernetico”. “Il presidente del consiglio dei ministri, acquisito il parere del Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica e sentito il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica – si legge – emana, disposizioni per l’adozione di misure di intelligence di contrasto in ambito cibernetico, in situazioni di crisi o di emergenza a fronte di minacce che coinvolgono aspetti di sicurezza nazionale e non siano fronteggiabili solo con azioni di resilienza, anche in attuazione di obblighi assunti a livello internazionale”.

Servizio Precedente

Rincari sui biglietti Trenord e Atm. Palleggio di responsabilità tra Regione e Comune. Milano: E' una legge regionale che fa adeguare tariffe a inflazione

Prossimo Servizio

VIDEO - VITTORIA! TOSCANA VERSO IL DIVIETO TOTALE DEI CANI A CATENA

Ultime notizie su Economia