Covid: gli asintomatici positivi al tampone non devono lavorare anche da casa

Lettura 2 min

di Riccardo Rocchesso – Ad inizio pandemia, i tamponi venivano realizzati solo a chi aveva sintomi compatibili al Covid. Ma ora, con l’estensione del numero di tamponi, dovuta da una decisa spinta da parte del governo e degli “esperti”, ci sono migliaia di persone senza alcun sintomo, portatrici di Covid da mettere in quarantena dopo il risultato del test, per “salvaguardare gli altri”.

Bene. Ma queste persone, allontanate dal posto di lavoro per la quarantena, non potranno lavorare neanche con lo smart working.
E questo è un problema non da poco per quelle poche aziende che ancora riescono a sopravvivere a ritmi del periodo pre-covid.
Tralasciando che non tutti i lavori, ovviamente, possano essere realizzati in smartworking. Ed in molti imprenditori ovviamente, si sono chiesti il perchè. Infatti è molto prevedibile ciò che potrà accadere.
Interi reparti potrebbero rimanere a casa. Creando una sorta di mini lockdown aziendali sparsi nel territorio creando disservizi alla popolazione e problemi alle imprese.

A disciplinare questa contestata normativa, Come riporta il Corriere sono i decreti Cura Italia e Rilancio, poi convertiti in leggi, oltre al «messaggio» Inps 2584 del 24 giugno e al dpcm 7 agosto del 2020. «Aziende con dipendenti asintomatici disponibili a lavorare da casa si sono rivolte a noi per avere chiarimenti ma la nostra risposta stante la normativa attuale non può che essere “no, non si può fare”», racconta Cesare Pozzoli, partner dello studio legale milanese Chiello-Pozzoli.

Ed è la stessa risposta che ha dato Assolombarda alle imprese che chiedevano chiarimenti. «Tra l’altro — continua l’avvocato Pozzoli— il decreto Agosto ha stabilito che le persone di ritorno da vacanze in zone a rischio debbano stare in isolamento in attesa del tampone. Anche questo isolamento è equiparabile alla malattia e quindi implica il divieto di lavorare».

Servizio Precedente

Veneto: candidato centrosinistra positivo. Campagna elettorale Lorenzoni è già "finita"

Prossimo Servizio

Zangrillo: ricovero Berlusconi tiene conto che è paziente a rischio per l'età. Covid? Evitiamo le isterie

Ultime notizie su Economia