COVID-19 La Cina accusa gli USA

/
Lettura 2 min

di Riccardo Rocchesso – Un portavoce del ministero degli Esteri Cinese, rispondendo alla critica di Washington sulla gestione iniziale, accusa tramite un tweet una possibile implicazione degli USA nell’emergenza Corona Virus in Cina. 

Zhao scrive:  “A quando risale il paziente zero negli Stati Uniti? Quante persone sono infette, e in quali strutture ospedaliere? Potrebbero essere state le forze armate Usa a portare l’epidemia a Wuhan. Siate trasparenti, pubblicate i vostri dati! Ci dovete una spiegazione”.

La teoria di un’implicazione americana nei fatti di Wuhan è stata molto gettonata e diffusa nelle ultime settimane su internet e su alcune testate indipendenti, ed ora ottiene la prima comunicazione ufficiale che potrebbe aprire nuovi pericolosi scenari futuri.
In effetti, la Cina è da tempo presa di mira dagli USA e dopo mesi di inasprimento dei dazi e accordi commerciali e la battaglia per il 5g in Europa, la teoria di un’implicazione americana (prima che il virus arrivasse negli USA) era ritenuta possibile da molti. 

Una cosa di sicura è molto strana, gli Stati Uniti sono il Paese che riceve più voli dalla Cina rispetto a tutto gli altri Paesi, ed il fatto che non ci fosse neanche un caso dichiarato all’inizio, rendeva un po’ perplessi sulla veridicità. 
Altra cosa un po’ strana, negli Stati Uniti è arrivato quasi per ultimo, quando le borse dei Paesi principali coinvolti e le economie erano già state violentemente colpite dai mercati internazionali. 

Cosa succederà nei prossimi mesi? 
Al momento non c’è stata nessuna dichiarazione dei due massimi capi politici delle due nazioni, ma stiamo a vedere cosa succederà nei prossimi giorni. 

Qui lo screenshot del tweet di Lijian Zhao. 

Default thumbnail
Servizio Precedente

Cremona. Dal diario di un'infermiera mite: nelle RSA la morte in solitudine

Default thumbnail
Prossimo Servizio

Le nuove istruzioni della Polizia da leggere e condividere

Ultime notizie su Economia