Comuni e commercianti, alleanza contro il deserto nei centri urbani

3 Dicembre 2023
Lettura 1 min

di Gigi Cabrino – Il presidente dell’ Anci Antonio Decaro e il suo omologo di Confcommercio Carlo Sangalli si sono incontrati per riconferma l’intesa tra comuni e commercianti sulla tutela del commercio nel tessuto urbano dei nostri comuni.
Governare i cambiamenti economici, sociali e ambientali delle città per costruire un ambiente urbano sostenibile, contrastare il fenomeno della desertificazione commerciale anche attraverso l’attuazione di nuove politiche del commercio strettamente collegate a interventi di rigenerazione urbana, valorizzare le economie di prossimità e cogliere tutte le opportunità offerte dalle risorse previste dal PNRR per il finanziamento di progetti strategici per comuni e città. Questi, in sintesi, i temi al centro dell’incontro organizzato da Confcommercio e Anci che, dopo gli interventi introduttivi del presidente di Confcommercio Carlo Sangalli e del presidente dell’Anci Antonio Decaro, ha visto confrontarsi i sindaci di alcune città metropolitane e i presidenti delle Associazioni territoriali di Confcommercio. Al termine dell’incontro Confcommercio e Anci hanno annunciato l’avvio nei prossimi mesi di un tavolo di lavoro congiunto sui temi della tutela dell’ambiente urbano.


Secondo Antonio Decaro, presidente dell’Anci e sindaco di Bari “i sindaci sanno molto bene che la presenza delle attività commerciali nelle nostre città non è solo un fatto economico e non interessa solo gli esercenti, ma è parte essenziale della vita sociale e dell’identità stessa delle nostre comunità. Per questo, il drammatico ed evidente processo di desertificazione di intere aree urbane insieme alla mutazione forse irreversibile delle tipologie commerciali sono fenomeni che ci riguardano da vicino come amministratori. L’alleanza tra Anci e Confcommercio è fondamentale per una conoscenza aggiornata delle dinamiche in atto e soprattutto per individuare insieme gli strumenti e le azioni utili ad arginare la desertificazione delle nostre strade e dare ai nostri quartieri una prospettiva di crescita anche economica in linea con i nuovi criteri di sostenibilità ambientale e sociale”.


Per il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli “nelle città e nei centri storici del nostro Paese le imprese, in particolare quelle dei servizi e del commercio, sono una componente fondamentale. Rinnovando quest’anno per la terza volta il protocollo d’intesa per la rigenerazione con Anci, abbiamo confermato non solo l’impegno di Confcommercio per favorire uno sviluppo urbano sostenibile e valorizzare il ruolo sociale ed economico delle attività di prossimità nei centri urbani, ma anche la volontà di lanciare azioni condivise e stabilire una visione comune delle città italiane e del loro futuro, da perseguire attraverso uno sviluppo integrato capace di renderle più competitive, più sicure e più vivibili per residenti e turisti”.

Gigi Cabrino nato a Casale Monferrato (AL) nel 1977, laureato in economia aziendale, in Teologia e specializzato in servizi socio sanitari, padre di quattro figli. Consigliere comunale a Villanova Monferrato per due mandati a cavallo del secolo scorso e a San Giorgio Monferrato dal 2019. Lavoro nella scuola pubblica da alcuni anni come insegnante prima e tra il personale non docente poi. Atleta di fondo e mezzofondo da sempre.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Vertice sovranisti europei a Firenze, Salvini: Noi come Davide contro Golia burocratico e massonico. Forza Italia fa male a non allearsi

Prossimo Servizio

FORSE ARRIVA L’INVERNO – NEVE AL NORD ANCHE A BASSE QUOTE

Ultime notizie su Economia

TornaSu