Coldiretti. Evitare guerra con Trump per salvaguardare esportazione Made in Italy

1 Ottobre 2020
Lettura 1 min

La Coldiretti spinge per salvaguardare i rapporti con gli USA dopo la decisione del WTO che permette all’Unione Europea di applicare dazi sui prodotti americani. “Ci sono le condizioni per superare i dazi aggiuntivi Usa che colpiscono il 25% delle esportazioni agroalimentari Made in Italy per un valore di circa mezzo miliardo di euro su prodotti come Grana Padano, Gorgonzola, Asiago, Fontina, Provolone ma anche salami, mortadelle, crostacei, molluschi agrumi, succhi e liquori come amari e limoncello”. Questo è quanto afferma il Presidente della Coldiretti Ettore Prandini nel commentare la decisione del WTO che autorizza l’Unione Europea ad applicare dazi per 4 miliardi di dollari a prodotti e servizi americani in relazione alla vicenda degli aiuti Usa a Boeing dopo che per la stessa vicenda gli Usa erano stati autorizzati il 24 luglio dello scorso anno ad applicare sanzioni per un limite massimo di 7,5 miliardi di dollari all’Unione Europea.

Come riporta l’agenzia di 9colonne, la decisione dell’Organizzazione mondiale del commercio, sottolinea la Coldiretti, arriva ad un anno dall’entrata in vigore dei dazi Usa su una lunga lista di prodotti italiani ed europei ed in coincidenza con la visita nel Bel Paese del Segretario di Stato Usa Mike Pompeo

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Chef Rubio querelato dal Sindacato Autonomo di Polizia

Prossimo Servizio

American Airlines pronta a licenziare 19.000 dipendenti

Ultime notizie su Economia

Pilotate anche le aste giudiziarie

Operazione antimafia tra Catania, Siracusa e Teramo. Oltre 300 Carabinieri del Comando provinciale di Catania stanno eseguendo misure cautelari nei confronti di 17 persone, accusati a vario titolo di associazione mafiosa, associazione
TornaSu

Don't Miss