Codacons: Mantenere il mercato tutelato dell’energia

Lettura 1 min

di Gi. Ca. – L’associazione di consumatori Codacons rivolge un appello al nuovo governo affinché mantenga il mercato tutelato di energia e gas.


“La fine del mercato tutelato dell’energia va abolita definitivamente, allo scopo di offrire le opportune tutele a famiglie e imprese di fronte ad una emergenza che sembra destinata a durare ancora a lungo”.


“La fine del mercato tutelato del gas è prevista per il 1° gennaio 2023 mentre quella dell’elettricità scatterà il 10 gennaio 2024 – spiega Codacons in una nota – Un cambiamento che getterà nel panico milioni di famiglie e che avrà pesanti ripercussioni sulla spesa degli utenti per luce e gas”.


“Come evidenziato dalla stessa Arera, per l’elettricità solo l’8,85% delle offerte a disposizione sul mercato libero sono risultate più convenienti rispetto al regime di maggior tutela, percentuale che sale al 14,58% delle offerte per il gas. E chi oggi dispone di contratti a prezzi bloccati sul mercato libero avviati prima dello scoppio dell’emergenza energetica, alla imminente scadenza delle offerte subirà rincari astronomici delle tariffe.
Per evitare il caos e offrire maggiori garanzie a cittadini e imprese – conclude l’associazione di consumatori- il nuovo Governo dovrà necessariamente bloccare la fine del mercato tutelato dell’energia, misura su cui la stessa Arera ha espresso nei giorni scorsi forti perplessità “.

Servizio Precedente

22 ottobre, a Pavia e Schio due eventi a 5 anni dal referendum

Prossimo Servizio

La Svizzera, paese federale con l'1,9% di disoccupazione

Ultime notizie su Economia