Bonomi, Confindustria: sacrifici italiani rovinati da governo e regioni

28 Ottobre 2020
Lettura 1 min

Il senso civico degli italiani è stato rovinato dagli errori di governo e regioni: gli italiani quello che dovevano fare lo hanno fatto. Lo ha detto il presidente di Confindustria Carlo Bonomi ai microfoni di SkyTg24.

Con la prima ondata di contagi “abbiamo dovuto mettere in campo limitazioni molto forti: oggi però sapevamo della seconda ondata, ma il Governo si è mosso con molto ritardo e commettendo errori, come nella sanità, nei trasporti e nella scuola, ad esempio, sono molto evidenti”.

 Poi la stoccata: “A noi quei soldi servono e servono subito”, invece… “Tutti i decreti emergenziali si sono trasformati in risparmio, perché la gente non si fida”. 

Per contrastare il coronavirus “servono decisioni serie, rapide e condivise: io queste non le vedo”.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Caritas Milano, 9mila poveri in più per Covid

Prossimo Servizio

Dopo la Francia la Germania: ipotesi lockdown da lunedì 2 novembre ma negozi e scuole non chiudono

Ultime notizie su Economia

Pilotate anche le aste giudiziarie

Operazione antimafia tra Catania, Siracusa e Teramo. Oltre 300 Carabinieri del Comando provinciale di Catania stanno eseguendo misure cautelari nei confronti di 17 persone, accusati a vario titolo di associazione mafiosa, associazione
TornaSu

Don't Miss