Ambasciata di Polonia: nostre dogane non hanno fermato mascherine all’Italia

Lettura 1 min

L’Ambasciata di Polonia a Roma comunica che nessun carico di mascherine protettive destinate all’Italia è stato bloccato negli ultimi giorni da parte dei servizi doganali polacchi. L’affermazione dell’assessore alla sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato del 20 marzo relativa alla loro presunta intercettazione da parte della dogana polacca, dichiarazione che ha causato il diffondersi di molteplici informazioni e commenti nei media, è basata su informazioni non rispondenti alla verità.

L’ambasciatore di Polonia in Italia Anna Maria Anders e l’assessore alla sanità del Lazio Alessio D’Amato rimangono in contatto e hanno chiarito la questione in una conversazione telefonica.

Desideriamo sensibilizzare tutti sulla necessità di prestare particolare attenzione alla diffusione di notizie non verificate, soprattutto in questa situazione di straordinaria gravità e emergenza che richiede da noi tutti unità, solidarietà e un atteggiamento positivo.

La diffusione di informazioni non verificate può causare dannose ricadute che scatenano inutili cariche emotive in una già molto difficile situazione in cui vertono Italia e altri Paesi europei.

L’Ambasciata di Polonia in Italia, così come le autorità polacche, sono pronte a continuare l’ottima collaborazione con i partner italiani nello spirito di fratellanza che ha sempre caratterizzato le relazioni tra le nostre due nazioni.

Default thumbnail
Servizio Precedente

Lombardia dalla sanità "penosa" rischia la mutua del dr. Tersilli se non si dà una mossa

Default thumbnail
Prossimo Servizio

Tokyo 2020. Le Olimpiadi non si rinviano mai. Semmai sono Giochi Olimpici

Ultime notizie su Economia