Amazon, il procuratore di New York denuncia: lavoratori non protetti

17 Febbraio 2021
Lettura 1 min

 Il procuratore generale dello stato di New York, Letitia James, ha denunciato Amazon per non aver protetto in modo adeguato i lavoratori dei suoi magazzini dai rischi di contagio da Covid-19. La denuncia arriva pochi giorni dopo un’iniziativa legale del colosso dell’e-commerce per tentare di impedire a James di applicare le norme federali sulla sicurezza nei posti di lavoro. La denuncia del procuratore generale segue un’inchiesta avviata nel marzo 2020 in seguito alle lamentele di alcuni dipendenti sulla sicurezza negli stabilimenti di Amazon, che ha aumentato considerevolmente l’attivita’ durante il lockdown.

“Mentre Amazon e il suo amministratore delegato facevano miliardi durante questa crisi, dipendenti laboriosi sono stati costretti a sopportare condizioni non sicure e hanno subito rappresaglie per aver sollevato, come loro diritto, queste preoccupazioni”, ha scritto James in una nota, “da quando la pandemia e’ iniziata, e’ evidente che Amazon ha fatto prevalere i profitti sulle persone e non e’ riuscita ad assicurare la salute e la sicurezza dei suoi lavoratori”. “Teniamo in gran conto la salute e la sicurezza dei nostri dipendenti, come dimostrato dal nostro ricorso della settimana passata, e non riteniamo che la denuncia del Procuratore Generale offra un’immagine fedele della risposta, da leader del settore, di Amazon alla pandemia”, ha replicato in una nota la portavoce dell’azienda, Kelly Nantel. L’iniziativa di James segue una serie di proteste dei dipendenti avvenute negli stabilimenti Amazon durante la pandemia a causa dei rischi per la sicurezza e delle condizioni di lavoro.

La compagnia sostiene di aver investito miliardi di dollari per mitigare i rischi di contagio. James chiede al gruppo di prendere tutte le misure necessarie per proteggere i dipendenti dal rischio di contagio e di risarcire Christian Smalls, un dipendente licenziato in seguito alle proteste, e di pagare una compensazione a Derrick Palmer, un lavoratore che si era lamentato per le condizioni di lavoro. 

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Maxi acquisto mascherine dalla Cina. Il gip: occultate da indagati somme percepite nella mediazione

Prossimo Servizio

Ponte Stretto, Salvini: Mi piacerebbe dedicare tutto il mio tempo a questo, esempio energia Italia nel mondo…

Ultime notizie su Economia

Verso la riforma fiscale. Sanzioni dal 240 al 120%

Sanzioni dimezzate, dall’attuale 240% al 120%; introduzione del principio di proporzionalità rispetto al tipo di omissione o illecito commesso dal contribuente, con l’introduzione di un parametro di riferimento fissato al 70%. Arriva

Il governo, redditometro atto dovuto

“Era un atto dovuto, una misura su cui si è soffermata la Corte dei Conti, che sottintendeva anche un possibile danno erariale per la mancata adozione dei criteri induttivi, sospesi dal 2018,
TornaSu

Don't Miss