Alleanza storica tra Google e Apple per controllare gli spostamenti dei cittadini

/
Lettura 2 min

di Riccardo Rocchesso – E’ appparso ieri su TechCrunch la notizia che Apple e Google stiano sviluppando una tecnologia condivisa per tracciare gli spostamenti dei cittadini, per l’emergenza Coronavirus.
I due sistemi operativi, IOS e Android, da anni concorrenti nel mercato degli smartphone, stanno realizzando un programma condiviso che funzionerà tramite l’utilizzo del bluetooth per tracciare gli spostamenti e fornire informazioni integrate e gratuite ai governi che lo richiederanno.

In un momenti di crisi di moltissimi settori ed il possibile fallimento di migliaia di aziende italiane ed europee per l’emergenza Covid-19, si prospettano invece guadagni da brivido per i due colossi degli smartphone, al quale i governanti mondiali consegnerebbero di fatto le chiavi della mobilità cittadina alle due multinazionali, mettendole a capo di moltissime funzioni anche parastatali.



L’utilizzo del tracciamenti potrebbe, come descrivono nella loro comunicazione unificata sul web, essere collegato all’accesso di altri servizi dei sistemi sanitari nazionali, che vedrebbero praticamente l’obbligatorietà nell’installazione dell’App da parte degli utenti ed elevandoli di fatto a vettori unici e principali di alcune informazioni a molti governi del mondo.

Dopo il Vaccino di Bill Gates, considerato da molti, se dovesse riuscirci, l’affare del secolo, ecco un altra grossissima concessione ad altri colossi dell’informatica, che godono praticamente già di un “duopolio” essendo i principali sistemi operativi di tutti gli smartphone con miliardi di utenti all’attivo. Non bastavano i 500 miliardi regalati da Trump alle multinazionali più “performanti”, ecco un altro dono dall’emergenza Covid-19 alle due delle top10 multinazionali del mondo.

Ed in un pianeta attanagliato dalla crisi economica… c’è invece qualcuno in California che si sta sfregando le mani per il prossimo futuro che li vedrà sempre più attori principali in molte funzioni e nella vita dei cittadini.

Servizio Precedente

L'allungo di Zaia su Fontana fermo ancora a "tamponi sì o no": nuova ordinanza, via il limite di 200 metri

Default thumbnail
Prossimo Servizio

A Cremona, periferia dell'impero, record mondiale di contagi. Segue Milano

Ultime notizie su Cultura