UNO VALE UNO – Da Galileo a Colombo a Matteotti. Dopo Sangiuliano arriva Conte. Campioni di storia e geografia inarrivabili. Avanti il prossimo

4 Luglio 2024
Lettura 1 min

di Cassandra – Dopo la memorabile marmellata di geografia e storia del ministro della Cultura, Sangiuliano, che ha mescolato le avventure di Cristoforo Colombo con gli studi del non ancora nato Galileo Galilei, le prodezze della politica, meglio, della cultura politica, si spostano ora anche a sinistra, segno che come diceva il filosofo Bauman, tutto circola più velocemente, il mondo è liquido. Ma anche evaporato.

Il leader dei 5Stelle, Giuseppe Conte, in un intervento a Bologna parlando di fascismo e antifascismo l’altro giorno, con la debita premessa di “facciamoli studiare la storia”, ha affermato, con riferimento a Giacomo Matteotti: “Sapete che è stato ucciso qui a Bologna nel 2026”, pronunciandolo dal palco dell’Anpi a Bologna lo scorso 1 Luglio. Fa niente se poi il poveretto fu assassinato a Roma nel 1924.

Gramellini stamane sul Corriere della Sera aggiunge: “Conte rimediò da presidente del Consiglio, inaugurando con un discorso scritto (!) la Fiera del Levante a Bari: «Con l’8 Settembre inizia un periodo di ricostruzione». Confuse l’armistizio (e l’inizio della guerra civile) con la Liberazione, l’8 settembre del 1943 con il 25 aprile del 1945. O del 2026″.

Uno vale uno. Avanti il prossimo. 

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Molto tiepidi autonomisti (leghisti?). Piantedosi e l’arrampicata sugli specchi

Prossimo Servizio

Giustizia difficile, arriva il dl contro il sovraffollamento delle carceri. Opposizioni contro il ministro Nordio

Ultime notizie su Cultura

La Lega di Eco e Narciso

di Stefania Piazzo – Ha fatto, giustamente, indignare, l’evoluzione acrobatica della proposta di legge di un parlamentare della Salvini Premier che chiede di sanzionare con una multa da 5mila euro, così pare,
TornaSu