Terra Insubre: nuova edizione per “Il Signore degli Anelli” con il Cerchio di Rimini

Lettura 4 min

L’associazione Terra Insubre ci informa che è stata pubblicata una nuova edizione de “Il Signore degli Anelli”, nella traduzione di V. Alliata, approvata da JRR Tolkien.

Da inizio anno non è infatti più disponibile in libreria l’edizione completa de “Il Signore degli Anelli”. Gli appassionati avranno seguito sulla stampa la diatriba tra la “storica” traduttrice, Vittoria Alliata di Villafranca e la casa editrice Giunti-Bompiani che sta pubblicando l’opera in una nuova traduzione asseritamente più semplice e moderna (di cui ad oggi sono in commercio solo i primi 2 volumi).

Riceviamo oggi da Adolfo Morganti e dagli amici delle Edizioni Il Cerchio di Rimini – informa in una nota Terra Insubre – la bella e confortante notizia della disponibilità dell’intera saga nella traduzione della Alliata (approvata a suo tempo dall’autore).

Di seguito il comunicato stampa ricevuto dalla casa editrice e diffuso da Terra Insubre.

  • nota del traduttore: Vittoria Alliata di Villafranca;
  • nota dell’editore: Adolfo Morganti;
  • volantino “Il ritorno del Signore degli Anelli” con le istruzioni per l’acquisto.

Per info e ordini: info@ilcerchio.it

Un gesto di giustizia culturale: ritorna Il Signore degli Anelli.
In italiano, completo, nella traduzione approvata dall’Autore.

Dal 1 gennaio 2020 l’Italia è l’unico paese civile in cui non si può leggere, in italiano e nella sua completezza, un classico immortale della letteratura europea del ‘900, Il Signore degli Anelli di John Reuel Ronald Tolkien.

Causa di questa paradossale assenza un braccio di ferro fra la nuova proprietà dell’editore e la traduttrice, Vittoria Alliata di Villafranca, per una stupefacente questione di diritti non versati che avrebbe potuto e dovuto risolversi con un onorevole compromesso economico e d’immagine per entrambe le parti, equilibrio che non si è voluto costruire.

L’editore a fronte di ciò ha ritenuto opportuno proporre al lettore una nuova traduzione del testo, per giunta ancora incompleta, che immediatamente è risultata quantomeno “controversa”.
Questa assenza ha inoltre spalancato la porta a strumentalizzazioni ideologiche degne di una vignetta di Giovannino Guareschi, che ci hanno riportato indietro di 40 anni al tempo della “critica militante”, mettendo l’opera di Tolkien al centro di una ridicola battaglia neogramsciana per l’egemonia culturale, senza che francamente alcuno ne sentisse la necessità.

A fronte di questa situazione assurda, specchio non di difficoltà economiche ma della crisi d’identità della cultura e dell’editoria italiana, una rete di Associazioni e studiosi dell’opera di Tolkien, italiani, pagando di tasca propria ha scelto di compiere un duplice gesto di giustizia culturale, nei confronti del Lettore italiano e della figura di John Reuel Ronald Tolkien: rendere disponibile a tutti, in edizione completa, a costi il più possibile contenuti e nella versione approvata dall’Autore, Il Signore degli Anelli. Nell’edizione in tre volumi che anch’essa rispecchia esattamente il progetto originario dell’Autore.

Questo in attesa che i tempi della giustizia restituiscano dignità a chi in questa triste vicenda ha subito un vulnus inaccettabile, e a cui va ancora una volta tutta la nostra solidarietà.

Questa iniziativa ha già riscontrato un’inedita e trasversale solidarietà. Ringraziamo Fabio Porfidia, massimo illustratore italiano dell’opera di Tolkien, per aver disegnato e donato un esclusivo ex- libris che impreziosirà ogni copia de Il Signore degli Anelli in tal modo diffusa. Parimenti ringraziamo Il Cerchio per essersi fatto carico della distribuzione della trilogia.

Inoltre, il lettore deve sapere che per ogni copia della trilogia che verrà diffusa, 2 euro saranno destinate ad un nuovo Fondo per le traduzioni tolkieniane, che contribuirà a far conoscere sempre meglio nell’area di lingua italiana l’Opera dell’Autore de Il Signore degli Anelli.

Photo by Thandy Yung

Servizio Precedente

Quando il primario Zangrillo disse: oltre a non andare a scuola, avanti così vedremo i bambini fare l'elemosina

Prossimo Servizio

Zangrillo: "Siamo passati da Borrelli a Brusaferro al presidente del consiglio superiore di sanità. Tutto questo ha portato a bloccare l'Italia"

Ultime notizie su Cultura