Ritorno a scuola. A settembre, forse ancora lezioni da casa

Lettura 1 min

Tempi lunghi e il ministro Azzolina lo preannuncia ancora prima che finisca l’anno scolastico virtuale, o meglio, a distanza, 2019-2020. La campanella suonerà ma forse le aule saranno ancora vuote. Lezioni da casa, come in questi mesi di emergenza.

Tanto che uno dei portali più gettonati, Skuola.net, spiega ai giovani lettori che “se sembrava vicina la riapertura delle scuole, calendarizzata per dopo Pasqua, o al massimo per i primi di maggio, tutt’altro scenario è quello che si sta prefigurando in queste ore. Infatti la Ministra dell’Istruzione Azzolina ha ribadito più volte che le scuole sarebbero state riaperte solo quando gli studenti non avrebbero più corso rischi, e visto che le misure di sicurezza, la distanza di almeno un metro gli uni dagli altri all’interno della classe, sono tutte norme ad oggi difficili da realizzare nelle classi italiane, la chiusura potrebbe durare più del previsto. Infatti non è così scontato pensare che a settembre tutti i ragazzi possano tranquillamente tornare a scuola, ma l’anno scolastico 2020/2021 potrebbe iniziare a distanza, come probabilmente finirà l’anno scolastico in corso”.

Insomma, tempi lunghi nell’incertezza e nel timore di un ritorno di contagi.

Photo by Rubén Rodriguez

Servizio Precedente

Conte per la seconda volta inchioda Fontana: "Mai impedito di fare zona rossa a Bergamo"

Prossimo Servizio

Chiese aperte? La lezione dei vescovi sardi di 102 anni fa ai politici

Ultime notizie su Cultura