Mamma, la voce immortale di Beniamino Gigli

Lettura 1 min

di Marcus Dardi – Non c’è concerto o rappresentazione in cui, quando si canta questa canzone, a qualcuno non spunti una lacrimuccia.

Mamma è forse la canzone melodica per eccellenza ed in un paese dove l’attaccamento alla gonna della mamma dura in eterno, questa canzone è conosciuta e amata da tutti.

La canzone Mamma fu scritta, nel 1940, dal celeberrimo duo Bixio – Cherubini, ed è un vero e proprio inno alla persona più importante della nostra vita.

E’ una canzone intramontabile che ha delle forti matrici melodiche ottocentesche tipiche delle romanze di quei tempi.

E’ stata portata al successo dal grande tenore Beniamino Gigli che la cantò anche nell’omonimo film del 1941.

Proprio per questo motivo è oggi parte del repertorio di tutti i tenori sia professionisti che amatoriali.

Anche quando la si canta, e non solo quando la si ascolta, le sue note riescono sempre a strappare qualche lacrima.

Per questo motivo, senza offendere nessun altro brano, la si potrebbe definire come la più bella canzone italiana dedicata alla figura della mamma.

Si racconta che Padre Pio da Pietrelcina, oggi San Pio, si commuoveva sempre all’ascolto di questa canzone che lui amava moltissimo.

Servizio Precedente

Russiagate, governo Trump ottenne tabulati telefonici di reporter Washington

Prossimo Servizio

Elezioni scozzesi impongono nuovo referendum sulla secessione

Ultime notizie su Cultura