Lotteria Italia 2021 boom: gli italiani sognano la fortuna nell’edicola sotto casa. Volano le vendite in Autogrill (+130%), calo per i tagliandi online

21 Dicembre 2021
Lettura 1 min

Il biglietto della Lotteria torna nell’edicola di quartiere o nella tabaccheria sotto casa: dopo la flessione del 2020, a causa delle limitazioni introdotte per limitare la diffusione del Covid, gli italiani sono tornati ad acquistare i tagliandi nei negozi del vicinato, per stringere tra le mani il sogno di vincere il primo premio della Lotteria, insieme alla voglia di una ritrovata normalità.

Rispetto al 2020, nei punti vendita delle Lotterie nazionali, rileva agipronews, è stato staccato oltre un milione di tagliandi in più fino al 20 dicembre, circa 3,9 milioni di biglietti contro i 2,9 dello scorso anno (+34%). Ottimo risultato anche per i distributori locali, che staccano 663mila biglietti contro i 455mila del 2020 (+45%) e, grazie alla ripresa degli spostamenti in tutta Italia, senza limitazioni ai viaggi, prosegue agipronews, raddoppiano anche le vendite in Autogrill, storica “tappa” fortunata per la Lotteria: al 20 dicembre, sono 746mila i biglietti staccati contro i 324mila tagliandi dello scorso anno (+130%). Per lo stesso motivo, invece, si registra un calo del 24% per la vendita dei tagliandi online, che nel 2020 aveva registrato un vero e proprio boom con oltre 53mila biglietti virtuali: quest’anno si assestano a poco più di 40mila biglietti.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Lombardia, salta la terza dose per lavoratori non residenti già vaccinati

Prossimo Servizio

Per Fontana la Lombardia è principessa della sanità d’Italia. Presidente, ha mai provato i tempi d’attesa per una visita o per ritirare gli esami di un disabile appeso ad un filo?

Ultime notizie su Cultura

Ci sono Savoia e Savoia….

di Roberto Gremmo – Con tutto il rispetto per il defunto, non credo meriti particolare omaggio il discendente dei Savoia Carignano (ramo cadetto della dinastia). Quando morì Umberto secondo noi autonomisti piemontesi
TornaSu

Don't Miss