Il Vaticano: ddl Zan contro il Concordato. E’ la prima volta che la Santa Sede interviene sui Patti

Lettura 1 min

 Il Vaticano ha chiesto formalmente al governo italiano di modificare il ddl Zan, il disegno di legge contro l’omofobia. Secondo la Segreteria di Stato violerebbe “l’accordo di revisione del Concordato”. E’ stata per questo consegnata all’ambasciata italiana presso la Santa Sede una nota a firma del Segretario Vaticano per i rapporti con gli Stati monsignor Paul Richard Gallagher. Lo scrive il Corriere della Sera.  E’ la prima volta che la Santa Sede interviene sulla legislazione italiana dalla prima firma dei Patti.

Servizio Precedente

Via le mascherine dal 28 giugno ma c’è chi grida all’azzardo

Prossimo Servizio

Per il 52% dei giapponesi la campagna vaccini è fallimentare

Ultime notizie su Cultura