Il governo vuole approvare una convenzione che svenderà il nostro patrimonio artistico all’Islam. La denuncia in Senato della Lega

23 Settembre 2020
Lettura 1 min

La Lega tramite la senatrice Lucia Borgonzoni e Paolo Formentini si oppone (e questa è una grossa novità) alle volontà del Governo sulla gestione del patrimonio artistico italiano e la possibilità di censurare, con dei veli, alcune opere che potrebbero infastidire i turisti (o forse nuovi investitori di Italia s.p.a) arabi e di altre culture.

Queste le dure dichiarazioni della Borgonzoni
, pubblicate sul suo profilo Facebook:

“Giù le mani dalla cultura italiana. Con tutti i problemi che hanno gli italiani, i lavoratori e il paese, oggi il Parlamento non viene impegnato a risolverli, ma ad approvare una convenzione che svenderà il nostro patrimonio artistico all’Islam. Dietro l’apparenza delle buone intenzioni, si darà di fatto la possibilità di censurare la nostra arte se altre comunità o singoli si sentiranno offesi, come ad esempio, la comunità islamica. La Convenzione di è un provvedimento gravissimo e pericoloso, non a caso a ratificarlo siamo noi e non la Francia, la Grecia o la Gran Bretagna. Un’arma geo-culturale potentissima in grado se utilizzata da alcuni, di cancellare la nostra identità e la nostra libertà. La Lega non sarà mai complice di chi vuole calpestare la nostra cultura mettendo il velo islamista sulle nostre opere d’arte che tutto il mondo ci invidia. Maggioranza e governo, paladini del buonismo e del ‘politicamente corretto’ abbiano ora anche il coraggio di assumersene la responsabilità di fronte agli italiani”. Così i parlamentari della Lega Lucia Borgonzoni, responsabile Cultura del partito, e Paolo Formentini, vicepresidente della commissione Affari esteri della Camera.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Covid, un mare di denunce contro i medici. Nasce task force legale

Prossimo Servizio

Boris Johnson: in Italia meno contagi? Noi amiamo la libertà

Ultime notizie su Cultura

Ci sono Savoia e Savoia….

di Roberto Gremmo – Con tutto il rispetto per il defunto, non credo meriti particolare omaggio il discendente dei Savoia Carignano (ramo cadetto della dinastia). Quando morì Umberto secondo noi autonomisti piemontesi
TornaSu

Don't Miss