Giustizia culturale: torna Il Signore degli Anelli. Sapevate che eravamo l’unico paese in cui non lo si poteva leggere completo in italiano?

Lettura 1 min

Un gesto di giustizia culturale: ritorna Il Signore degli Anelli.
In italiano, completo, nella traduzione approvata dall’Autore.
Dal 1 gennaio 2020 l’Italia è l’unico paese civile in cui non si può leggere, in italiano e nella sua completezza, un classico immortale della letteratura europea del ‘900, Il Signore degli Anelli di John Reuel Ronald Tolkien.


Questa assenza ha spalancato la porta a strumentalizzazioni ideologiche che ci hanno riportato indietro di 40 anni, al tempo della “critica militante”, mettendo l’opera di Tolkien al centro di una ridicola battaglia neogramsciana per l’egemonia culturale, senza che alcuno ne sentisse la necessità.

A fronte di questa situazione assurda, una rete di Associazioni e studiosi dell’opera di Tolkien ha scelto di compiere un duplice gesto di giustizia culturale, nei confronti del Lettore italofono e della figura di John Reuel Ronald Tolkien: rendere disponibile a tutti, in edizione completa, a costi il più possibile contenuti e nella versione approvata dall’Autore, Il Signore degli Anelli. Nell’edizione in tre volumi che anch’essa rispecchia esattamente il progetto originario dell’Autore, a 20 Euro.


Per ogni copia della trilogia che verrà diffusa, 2 euro saranno destinate ad un nuovo Fondo per le traduzioni tolkieniane, che contribuirà a far conoscere sempre meglio nell’area di lingua italiana l’Opera dell’Autore de Il Signore degli Anelli.
Per ogni informazione e prenotazioni, ordini@ilcerchio.it

Servizio Precedente

2 giugno 2020: Google fa il funerale alla Repubblica?

Prossimo Servizio

Trump schiera l'esercito. "Sono un presidente di legge e ordine"

Ultime notizie su Cultura