Dalla parte degli animali. Esce il libro “Il Comandante, Bracconieri, malfattori e altre storie”

Lettura 1 min

La figura, di un Comandante Forestale e alcune delle sue esperienze durante cinquant’anni di lavoro vissuto come una missione. Le racconta ‘Il Comandante, Bracconieri, malfattori e altre storie’, del Generale di Brigata dell’Arma dei Carabinieri Forestali in riserva Isidoro Furlan. Dagli inizi, quando la scelta della Scuola Forestale di Cittaducale fu un atto di obbedienza alla famiglia, fino al congedo da Generale dell’Arma dei Carabinieri Forestali, la storia del Comandante si compone di piccoli racconti – accuratamente veritieri – che vogliono dare un’idea delle tematiche che fanno capo alla responsabilità degli uomini dello Stato in materia forestale. “Il filo della narrazione- si legge nella quarta di copertina- coglie l’uomo Comandante nel momento del riordino di scartoffie e cimeli in una grande soffitta che era un’antica filanda. Oggetti, bandiere e fotografie diventano le occasioni di racconti precisi quanto emozionanti”. La difesa dei falchi pellegrini in Aspromonte, del pettirosso nelle valli lombarde e tante altre storie di bracconaggio e feroce sopraffazione di specie protette sono alternate ad altrettante vicende di truffe e sofisticazioni agroalimentari nonché di veri e propri attentati alla salubrità dell’ambiente, sollecitando la continua curiosità del lettore e lasciandolo più informato e consapevole. Il volume, che esce per Edizioni Antilia, si apre con la presentazione del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Generale di Corpo d’Armata Teo Luzi.

Servizio Precedente

Incoronato imperatore - Gualtieri si sente già sindaco di Roma

Prossimo Servizio

Svizzeri senza mascherine dal 28 giugno. La Confederazione abolisce l'obbligo

Ultime notizie su Cultura