Categorie: Cultura

Crociata governativa sul cantautore valdostano “reo” di aver cantato contro il centralismo romano?

di Giorgio Giorcelli – Un cantautore valdostano che si esprime abitualmente in lingua franco-provenzale finisce nel mirino di Fratelli d’Italia per delle opinioni che evidentemente danno fastidio ai nazionalisti. Incredibile, ma vero.

Intervenendo all’incontro ufficiale tenutosi a Valsavarenche per celebrare l’ottantesimo anniversario delll’assassinio di Emile Chanoux, Fhilippe Milleret si sarebbe permesso di esprimere, come garantisce la Costituzione, delle forti critiche al sistema centralistico Romano mentre cantava in patois.

E’ bastato questo perché il deputato di Fratelli d’Italia Alessandro Urzi presentasse una allarmata interrogazione ipotizzando una offesa ai principi dello Stato.

In un paese libero, la protesta sarebbe stata archiviata con una risata, e invece la grida di Urzi e’ stata seriamente presa in considerazione dal Governo, che ha risposto in Parlamento rassicurando l’interrogante sul fatto che “il ministero dell’interno non mancherà di monitorare la situazione per ogni eventuale sviluppo”.

Vedremo le forze dell’ordine, armate di dizionario patois-italiano, battere le valli a cercare invettive dialettali contro Roma?

Non sarebbe la prima volta.

Già nel lontano 1932 alcuni valdostani finirono nei guai solo perché possedevano un fascicoletto con la canzone “I tzord de vie’” che satireggiava contro l’immigrazione in valle favorita sibillina risposta del governo.

Ma si era ai tempi del Duce e non della Repubblica democratica.

La replica governativa è stata espressa dal sottosegretario Nicola Molteni. Dalla Padania libera alla val d’Aosta imbavagliata?

Redazione

Articoli recenti

Mondo al contrario – La multinazionale farmaceutica Aptuit può riprendere la sperimentazione sui cani beagle

 La multinazionale veronese farmaceutica Aptuit potrà riprendere una delle tre sperimentazioni sospese dal Tar del…

2 ore fa

Veneto, Lombardia e Piemonte al tavolo col governo sulle 9 materie dell’autonomia

Regioni che indicono il referendum contro l'autonomia. Regioni che chiedono al governo di iniziare a…

3 ore fa

Omicidio Cerciello, Unarma: “Domiciliari ad americano coinvolto in uccisione vicebrigadiere. Gravi interrogativi su efficacia sistema giudiziario nel garantire giustizia”

Unarma esprime "la propria indignazione e incredulità" per la decisione della Corte d'Assise d'Appello di…

7 ore fa

SONO SERI? – La “genialata”: Medici in pensione a 72 anni per smaltire le liste d’attesa

L'emendamento al decreto finalizzato al taglio delle liste di attesa, in cui su base volontaria…

24 ore fa

Salvini su Toti: Tenere persona leale e corretta ai domiciliari per tre mesi…

Che ne pensa dell'inchiesta sul governatore TOTI? ''Tenere per oltre due mesi agli arresti domiciliari una…

1 giorno fa

Usiamo cookie per ottimizzare il nostro sito web ed i nostri servizi.

Leggi tutto