Covid. Bambini e mascherine: i medici consigliano di metterle anche ai peluche e nei disegni per farle accettare

Lettura 3 min

di Riccardo Rocchesso – Con la ripresa delle scuola, ormai manca solo qualche giorno, c’è ancora un duro scoglio che i genitori devono affrontare. Mettere le mascherine ai propri figli piccoli. Bambini che, tutto vorrebbero, tranne che indossarla, ovviamente.

Ed allora ecco che arrivano in “soccorso” i medici ai genitori preoccupati sul come fare per omologare il proprio bambino alle direttive statali.
A dare “utili informazioni” ci pensa il portale anti-fake news della Federazone degli Ordini dei medici (Fnomceo), come da articolo pubblicato ieri da la Stampa.

Gli “esperti”, in un approfondimento dedicato ai bimbi e alle mascherine, rispondono a una delle domande più frequenti fra i genitori, ovvero, come vincere le paure dei figli riguardo a una protezione che copre il viso e può apparire minacciosa?

«È comprensibile che all’inizio i bambini abbiano paura delle mascherine -, spiegano gli autori sul portale. – Per questo l’American Academy of Pediatrics (App) ha dato alcuni suggerimenti ai genitori perché incutano meno timore». Il primo è: «Guardati allo specchio insieme a tuo figlio indossando le mascherine e parlane con lui». Il secondo coinvolge i pupazzi di casa: «Fai indossare delle mascherine di stoffa anche ai peluche preferiti di tuo figlio».

Se ancora non bastasse a farle sembrare parte della normale vita quotidiana «decora le mascherine in modo che siano personalizzate e divertenti» e ancora «mostra a tuo figlio le foto di altri bambini che le indossano».

Un aiuto lo si può chiedere anche agli eroi dei propri figli: «Disegna una mascherina sul suo personaggio preferito di un libro», è il suggerimento dei pediatri, e infine «indossa in alcuni momenti la mascherina anche a casa per aiutare il tuo bambino ad abituarsi».

Elena Bozzola, segretario e consigliere nazionale della Sip (Società italiana di pediatria), aggiunge altri suggerimenti: «le mascherine dei supereroi, o delle Barbie con cui i bambini possono fingere delle nuove identità. Non è un blocco alla socialità, anzi si può diventare curiosi delle mascherine indossate dagli altri bambini. La cosa importante – aggiunge – è che non devono risentire delle ansie, delle preoccupazioni, dei pareri inconsciamente negativi dei genitori. I bambini comunicano benissimo con lo sguardo, non smetteranno di fare amicizia», continua Bozzola. «Quanto agli under 3, è meglio rispondere alle loro domande in modo semplice. Se, ad esempio, chiedono perché le altre persone indossano le mascherine, si può spiegare loro che a volte le persone le indossano quando sono malate e che a volte le indossano in modo da non ammalarsi».

Servizio Precedente

Battisti, da ex terrorista (4 omicidi) a vittima? Inizia sciopero della fame. E giudice concede sconto di pena per buona condotta

Prossimo Servizio

Saldi italiani post Covid. Gruppo Covivio fa shopping di hotel a Firenze, Roma e Venezia

Ultime notizie su Cultura