Casellati: lavoro non è smart working a vita. Un danno per donne e città

Lettura 1 min

La pandemia ha cambiato i nostri stili di vita. Ma quanto possono le nuove necessità trasformarsi in regole consolidate per sempre? Il lavoro agile può essere utile “in circostanze straordinarie, ma non può essere usato come nuova regola universale nell’organizzazione del lavoro. Cosi’ diventa un boomerang”. Lo ha detto la presidente del Senato, Elisabetta Casellati, nel corso del tradizionale incontro con la stampa parlamentare per gli auguri di Natale. “Non solo perché ricaccia le donne in casa e getta alle ortiche più di 50 anni di emancipazione femminile – ha aggiunto -. Ma anche perché svuota e impoverisce i centri urbani, cambia il volto delle città, fa crollare interi settori dell’economia e del commercio”. 

Servizio Precedente

Renzi, una risposta da Conte altrimenti Governo va a casa

Prossimo Servizio

Milano, Metro chiusa per assembramento. La gente scavalca i tornelli

Ultime notizie su Cultura