Cade la Repubblica Romana. Ma è il 1849

Lettura 1 min

Con l’entrata in Roma delle truppe francesi comandate dal generale Oudinot il 3 luglio 1849 cade di fatto la Repubblica romana guidata dal triumvirato formato da Armellini, Saffi e Mazzini. La vittima più illustre è Goffredo Mameli, autore dell’inno “Fratelli d’Italia”, che muore il 6 luglio a seguito delle ferite riportate nello scontro di villa Glori.

Servizio Precedente

Verso Olimpiadi a porte chiuse. Giappone proroga stato d'emergenza

Prossimo Servizio

Dal 10 luglio il Festival dell'apprendimento continuo

Ultime notizie su Cultura