ZONA ROSSA – Comitato vittime Noi Denunceremo: Ministero chieda revoca immunità Oms

1 Dicembre 2020
Lettura 1 min

 “Il Ministero degli Esteri deve far pressione sull’Oms affinché revochi l’immunità diplomatica a Ranieri Guerra, non può fare altro”. Lo dice all’AGI Consuelo Locati, legale del Comitato Noi Denunceremo, che rappresenta i familiari delle vittime del Covid. 

Proprio al Comitato si deve il ritrovamento del dossier ‘sparito’ dell’Oms che, stando all’inchiesta di ‘Report’, Guerra avrebbe cercato di modificare perché non emergesse l’inadeguatezza del piano pandemico italiano. “Non perdiamo di vista – prosegue Locati – che quella della Procura di Bergamo è un’indagine che serve a capire come siano morte 51mila persone. Non perdiamo il senso delle cose: non è un’indagine politica, ma per epidemia colposa, e il Ministero, che rappresenta il popolo italiano, deve aiutare la Procura ad acquisire le fonti di prova e a capire come le cause di queste morti”.

Sull’immunità diplomatica invocata dall’Oms per i suoi membri, Locati afferma: “C’è una legislazione internazionale in cui si dice che, nel momento in cui un funzionario viene sentito dalla Procura su fatti che lo riguardano come persona , l’organizzazione a cui appartiene può revocare l’immunità. E, in questa situazione, sarebbe vergognoso che l’Oms non lo facesse”.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Procura Bergamo-Oms: c’era o no il piano pandemico?

Prossimo Servizio

Cottarelli: dite sì al Mes, salverà le nostre banche

Ultime notizie su Cronaca

Allerta gialla ancora al Nord

Ancora piogge e temporali al nord , allerta gialla in quattro regioni. Un nuovo impulso perturbato, di origine atlantica, in rapido avvicinamento alle regioni settentrionali del nostro Paese, porterà ancora condizioni di

E Ciocca rilancia Miss Padania. Dopo 12 anni

Dopo 12 anni di stop, torna Miss Padania by Ciocca, il concorso che valorizza la bellezza dei valori e le tradizioni del Nord Italia. L’evento, fortemente voluto dall’europarlamentare della Lega Angelo Ciocca,
TornaSu

Don't Miss