Zingaretti: “Mi auguro rivolta popolare contro chi nega Covid”

Lettura 1 min


Nicola Zingaretti, segretario PD e presidente della regione Lazio, in visita al nuovo Drive-in presso il “Parcheggio lunga sosta” dell’aeroporto di Fiumicino, insieme ad Alessio D’Amato, Assessore alla Sanità della Regione Lazio e Marco Troncone, Amministratore Delegato di Aeroporti di Roma, ha dichiarato guerra ai “negazionisti” del Covid:

“Gli italiani vogliono e devono tornare a vivere ma in piena sicurezza. Non con stupidaggini che sostengono che il virus sia finito. Servono comportamenti responsabili”

Come riporta adnkronos ha aggiunto: “Abbiamo comprato oltre 2 milioni di vaccini per l’influenza stagionale, lottiamo per la vita delle persone. Proprio nel momento in cui spingiamo per la ripresa della vita, ma in piena sicurezza, per creare lavoro e tornare alla normalità, non posso che denunciare l’irresponsabilità e la follia di chi lavora contro l’Italia, le persone e la possibilità di rimetterci in piedi”.

“Personaggi – continua il governatore del Lazio – che offendono innanzitutto i morti e le migliaia di uomini e donne, tra personale sanitario medici e infermieri che hanno lottato e lottano per sconfiggere il virus.” e poi conclude con la frase shock: “Mi auguro rivolta popolare verso chi nega”.

Servizio Precedente

Batterio killer Ospedale Verona. Zaia: prendere provvedimenti. Protesta madre di bimba morta: perché attesi 2 anni per chiudere?

Prossimo Servizio

Una cartolina dall'Italia al resto del mondo