Vox e Ciudadanos fanno ricorso contro indulto a indipendentisti catalani

Lettura 1 min

 I partiti d’opposizione spagnoli Vox e Ciudadanos hanno presentato oggi due ricorsi distinti al Tribunale supremo per chiedere l’annullamento dell’indulto ai nove indipendentisti catalani condannati per il referendum illegale del 2017 e scarcerati ieri. “Oggi denunciamo l’atto di tradimento del governo e di tutto il Consiglio dei ministri”, ha attaccato il leader di Vox Santiago Abascal, all’uscita dal Tribunale. Per la presidente di Ciudadanos, Ines Arrimadas, gli indulti concessi dal governo sono il risultato di un “patto infame” tra il primo ministro, Pedro Sanchez, e gli indipendentisti catalani per aver sostenuto l’approvazione dell’ultima legge di bilancio e per consentire a Sanchez di restare al palazzo della Moncloa (sede della presidenza del governo). Secondo Vox e Ciudadanos si e’ trattato di un “atto arbitrario” dal punto di vista giuridico e “indegno” da quello politico. Nei ricorsi, i due partiti hanno fatto propri gli argomenti espressi nelle scorse settimane in un rapporto dalla stessa Corte suprema tra i quali: la mancanza di pentimento ne’ la certezza che i condannati tornino a compiere azioni analoghe in futuro. Vox e Ciudadanos, infine, hanno sottolineato come all’uscita dal carcere, i nove leader catalani abbiano annunciato la “fermezza e la convinzione” nelle loro azioni e l’intenzione di seguire la stessa linea d’azione.

Servizio Precedente

Variante Delta, il governo è solo attendista. Nessun tracciamento

Prossimo Servizio

Letta: Mai più con la Lega e Salvini

Ultime notizie su Cronaca