Voto Usa, il potente senatore Graham chiede a Trump di non mollare

Lettura 1 min

di Luigi Basso – Il senatore Lindsey Graham è uno dei big del Partito Repubblicano da molti decenni.
Colonnello dell’esercito, avvocato, deputato e senatore di lungo corso, appartiene all’establishment del Partito Repubblicano che alle primarie del 2016 non si schierò con Trump.
Attualmente è il Presidente del Comitato Giudiziario del Senato, una delle massime cariche nel complicato meccanismo di checks and balances, di pesi e contrappesi, del sistema costituzionale americano.


Il senatore Lindsey Graham è dunque un conservatore moderato: la sua opinione è pesante come un macigno e parla da un pulpito molto importante.

Ebbene, il senatore poche ore fa ha esortato Trump a combattere nelle sedi legali per verificare ogni singolo voto, invitandolo a non concedere la vittoria a Biden fino a quando tutti i sospetti sul voto non saranno chiariti.
Graham ha anche aggiunto che Trump ha il dovere di portare i casi di presunti brogli davanti alle Corti per la salvezza della democrazia americana.
Infine, il Presidente Graham ha detto che non sono i media che proclamano i risultati delle elezioni.
Parole come pietre, pesanti ed autorevoli: la strada delle elezioni americane è ancora lunga.

Default thumbnail
Servizio Precedente

Fondi Lega: tribunale riesame conferma sequestro villette Di Rubba e Manzoni

Default thumbnail
Prossimo Servizio

Trump-Biden. Conteggio voti, il software del Michigan carica per errore migliaia di voti ai repubblicani?