Vogliono chiudere tutto. Il governo Lega-FI-Leu-Pd-IV approva?

Lettura 1 min

 Per “contenere e rallentare” la diffusione delle varianti del Covid, “in analogia con le strategie adottate negli altri paesi europei”, e’ necessaria una “rigorosa osservanza, rafforzamento e incremento delle misure di mitigazione del rischio sia in ambito nazionale che in specifici ambiti locali, evitando ulteriori misure di rilascio”. E’ l’indicazione che gli esperti del Comitato tecnico scientifico hanno dato venerdi’ scorso al termine della riunione in cui hanno analizzato gli ultimi dati epidemiologici e preso atto dello studio dell’Istituto superiore di sanita’ sulla diffusione delle varianti del virus in Italia.

 “L’incidenza dell’epidemia – hanno scritto nel verbale al termine della riunione i tecnici e gli scienziati – risulta nuovamente in crescita, con un impatto sostenuto sui sistemi sanitari”. E l’incremento dell’incidenza dovuta alle varianti “potrebbe prefigurare scenari con un nuovo rapido aumento diffuso nel numero di casi nelle prossime settimane”. Di qui, e’ la conclusione, la necessita’ della “rigorosa osservanza, rafforzamento e incremento” delle misure. 

Draghi non ha fatto una piega domenica con l’ordinanza Speranza che chiude le piste. Ora quale sarà la risposta del governo tecnico-politico alla richiesta di un nuovo lockdown?

Servizio Precedente

Intanto Meloni festeggia la vittoria di Vox

Prossimo Servizio

E Crisanti rincara: siamo come a Codogno. Subito chiusura rigida. Basta zone gialle e arancioni

Ultime notizie su Cronaca