Grande manifestazione a favore della Costituzione a Firenze il 20 giugno. L’intervista- Parlano l’organizzatore Luca Teodori e Sara Cunial

/
Lettura 6 min

di Riccardo Rocchesso – Un lume che accende le speranze di molti cittadini, una piazza importante con argomenti fondamentali per il presente ed il futuro. E’ questo quello che succederà il 20 giugno a Firenze, in piazza Santa Croce dalle 17:30. L’evento, che si chiama Salviamo la Costituzione, è organizzato da Luca Teodori, segretario del Movimento 3V, che abbiamo intervistato oggi.

Luca Teodori in una copertina di Contro.tv

Luca, ci parli un po’ della manifestazione che ci sarà sabato?

Innanzitutto questa manifestazione era necessaria.
Se qualche partito ci avesse dato seguito avremmo voluto già farla il primo giorno post lockdow. Quello che è accaduto in questi mesi, tra chiusura della scuole, limitazioni delle attività lavorative e un appiattimento generale… serviva decisamente una risposta da parte del popolo.
Ci saranno varie tematiche che verranno affrontate dai relatori durante la manifestazione ma di sicuro il tema della Costituzione è quello in cui tutti ci possiamo ritrovare.

Una manifestazione organizzata due mesi fa se non sbaglio…

Si, la nostra manifestazione è completamente a norma, abbiamo comunicato a tutti gli organi preposti e siamo in regola con tutto.
L’unica raccomandazione è di mantenere un metro di distanza.

Come vedi l’attuale opposizione di Governo?

Fratelli d’Italia e La Lega hanno dimostrato di essere sovrapponibili a PD o 5stelle. Se fossero stati a parti invertite non avrebbero fatto niente di più per i cittadini. E’ una cosa su cui dobbiamo riflettere.
Nel momento in cui la libertà ci viene tolta e poi ridata, vuol dire che non ce l’abbiamo. Nel momento in cui tutti i partiti si sono resi complici di tali provvedimenti, cavalcando la paura a livello esponenziale.
Fin dal primo giorno ci hanno detto che la soluzione di tutto era il vaccino.
il ricatto è quello, il ritorno alla normalità è tutto risolto dietro al vaccino.
I governatori si sono resi protagonisti come il governo centrale, nessuna differenza. E’ l’ennesima prova che sono sovrapponibili.
Nulla distingue Zaia da Bonaccini o De Luca da Fontana.
La Svezia è l’unico paese da prendere esempio come democrazia.
Va riconosciuto come la Svezia abbia gestito l’emergenza.
Quello che veramente dovrebbe esser chiaro su chi abbiamo e per cosa abbiamo votato nel 2018 è stato stravolto.
Noi avevamo, votando 5 stelle e Lega, abolito la legge Lorenzin.
Tutti i provvedimenti di oggi sono collegati a quella.
Dovevamo capirlo prima…. Il governo non doveva nascere.
Bisogna dovere tornare a votare.
Sono state tradite tantissime promesse. 

Com’è stata la campagna elettorale in Emilia Romagna?

E’ stata molto difficile. Abbiamo raccolto un numero significativo di voti, siamo arrivati quarti su sette. Superando le tradizioni comuniste.
La campagna elettorale è stata appiattita dal falso scontro e Bonaccini e Borgonzoni. Il PD doveva salvare l’Emilia e la Lega doveva salvarla dai comunisti. La Borgonzoni ha preso un milione di voti, ha perso e
non è stata un minuto in consiglio regionale.

Ricordo che eri stato anche censurato in diretta dalla Rai… 

Quanti intervenni a rai3 per la campagna elettorale, comunicando solo i dati di articoli di giornali sui danni provocati dai vaccini, mi fu chiesto di ritrattare. Io ovviamente riconfermai ma ho dovuto ammettere la responsabilità delle mie dichiarazioni. Un caso emblematico del clima che stiamo vivendo. 

Cosa pensi di Trump?

Trump sta mostrando una chiara politica antisistema, ma in ritardo, alla fine di questo mandato. Come mai?
Seconda cosa. Bisognerebbe capire, quale altro sistema egli eventualmente vede al posto di quello attuale, mi sta bene che critichi Bill Gates e l’OMS…
Pero’ bisognerebbe capire qual è realmente la sua visione. 

Oltre a Luca, abbiamo sentito al telefono anche Sara Cunial, che parteciperà all’evento come relatrice.

Sara Cunial

Sara Cunial: “Sabato saremo in piazza a Firenze per rivendicare i nostri diritti non solo di autodeterminazione e libera scelta ma di libertà di parola, di pensiero e di respiro. Hanno villipeso il popolo italiano e calpestato la nostra costituzione, è tempo di agire. I tanti movimenti che in questi anni si sono battuti per singole battaglie sono ormai consapevoli che è ora di unirsi… Ci sono in gioco la nostra democrazia e la vita nostra e dei nostri figli. La questione è condivisa e globale. Non è più il momento di delegare. Bisogna esserci. Sabato e sempre, a Firenze come ovunque.”

Chiudiamo con il video di presentazione della manifestazione “Salviamo la Costituzione” che vi dà appuntamento sabato questo alle 17:30, in piazza Santa Croce a Firenze.



Servizio Precedente

VIDEO - Nasce Ippocrate.org, voce controcorrente di Mauro Rango: sì a plasma e idrossiclorochina

Prossimo Servizio

VIDEO - Siamo alla frutta. Salvini: "Amici posso o non posso mangiar due ciliege?". Perché non lo chiede ai cassaintegrati e alle aziende post covid?

Ultime notizie su Cronaca