Un altro femminicidio in Veneto. Intanto in Toscana dimezzano da 30 a 16 anni pena ad omicida: uccidere per ira la compagna è attenuante

Lettura 2 min

L’omicidio di oggi a Montecchio Maggiore con l’uccisione di una giovane di 21 anni colpita da un colpo di pistola esploso da un amico poi fuggito, è avvenuto a soli cinque giorni di distanza dall’uccisione di Rita Amenze, 35 anni, da parte del marito Perangelo Pellizzari, attualmente detenuto nel carcere di Vicenza. L’uomo, 61 anni, non aveva accettato la decisione della moglie di lasciarlo, e così l’aveva attesa di prima mattina davanti all’ingresso della fabbrica dove lei stava per iniziare il suo turno. Dopo averla affrontata faccia a faccia, le aveva esploso contro quattro colpi di pistola, uccidendola. Quindi era fuggito con la sua auto, facendo perdere le sue tracce, fino al giorno dopo, quando era stato ritrovato dai carabinieri nascosto in una casa, nei pressi della sua abitazione nelle campagne di Villaga di Noventa Vicentina

 Dimezzata in appello la pena per un 32enne, originario del Myanmar, accusato dell’omicidio della sua compagna, una 21enne cinese, avvenuto nella notte tra il 23 e il 24 novembre 2018 nella camera di un ostello a Firenze, dove la coppia era in vacanza. E’ di 16 anni la condanna inflitta in secondo grado all’uomo, che in abbreviato era stato condannato a 30 anni di reclusione. Per l’accusa il 32enne strangolo’ la giovane al culmine di una lite, allertando poi lui stesso i soccorsi chiedendo aiuto all’addetto alla reception. Secondo quanto spiegato dal suo difensore, avvocato Francesco Stefani, la consistente diminuzione della pena sarebbe dettata, tra l’altro, dal riconoscimento, da parte dei giudici di secondo grado, dell’attenuante dell’aver agito in stato d’ira. L’imputato, secondo la tesi sostenuta dalla difesa nell’appello, avrebbe commesso il delitto in reazione a continui soprusi ai quali, e’ la tesi sostenuta sempre dalla difesa, sarebbe stato sottoposto dalla vittima. La procura generale aveva chiesto la conferma della condanna di primo grado.

Servizio Precedente

Green pass, pubblico e privato stesso obbligo da metà ottobre. In Commissione la Lega (non di Giorgetti) vota ancora contro Draghi

Prossimo Servizio

COVID - Il Papa: ci sono cardinali negazionisti. Uno malato di Covid

Ultime notizie su Cronaca