Stato di emergenza prorogato al 15 ottobre, il governo ottiene fiducia alla Camera

Lettura 1 min

Con 276 voti a favore, 194 contrari e  un’astensione il governo è riuscito ad ottenere la fiducia alla Camera e l’approvazione del decreto che proroga fino al prossimo 15 ottobre l’emergenza sanitaria. Il decreto passa al Senato per l’approvazione  definitiva.

Come riporta Orizzonte Scuola, Il decreto, alla luce della proroga dello stato di emergenza per il coronavirus fino al 15 ottobre, prolunga l’efficacia delle disposizioni contenute nei decreti legge n..19/20201 e nel  decreto legge 33/20202, che hanno disciplinato, rispettivamente, l’applicazione delle misure per contrastare l’espandersi dell’epidemia e il loro graduale allentamento.

Il decreto inoltre proroga i termini di efficacia di alcune misure e l’incarico dei direttori dei servizi di informazione per la sicurezza.

Per la scuola, lo stato di emergenza consente di poter svolgere le gare per l’approvvigionamento del materiale necessario come mascherine, banchi, test sierologici, guanti e dispenser per il disinfettante.

Una ripartenza della scuola, quindi, con procedure semplificate ed accelerate. Lo stato di emergenza, come riporta Orizzonte Scuola permette inoltre al governo di poter fissare le regole, con l’aiuto del comitato tecnico scientifico, che tengano conto di quanto potrà accadere durante le lezioni. Come ad esempio l’eventualità di uno studente o docente positivo in classe, obbligo di quarantena, misurazione della febbre, organizzazione delle gite o delle uscite dagli istituti a fini didattici.

Servizio Precedente

Berlusconi positivo al tampone. Zangrillo: è asintomatico

Prossimo Servizio

Maroni, da segretario Lega a sindaco Varese? Le contromosse di Salvini. E il coro dei Giovani Padani